Memory

410

Materassi Linea Memory

Il Memory è una schiuma viscoelastica, detta anche “a lento ritorno”, sviluppata negli anni ’60 dalla NASA per equipaggiare i sedili dei vettori spaziali e le imbottiture delle tute degli astronauti, al fine di assorbire gli effetti della“forza-G” alla quale erano sottoposti gli astronauti durante le operazioni di lancio e di rientro dalle missioni aerospaziali. Il nuovo prodotto termosensibile, battezzato originariamente “Temper Foam”, conferiva un perfetto supporto per lunghi periodi di tempo, adattandosi ai pesi ad alle temperature dei corpi, modellandosi continuamente alle loro forme e minimizzando i punti di pressione.

Per circa un ventennio, l’utilizzo del brevetto fu appannaggio della NASA detentrice del brevetto, la quale lo rese pubblico soltanto nei primi anni ’80. La prima azienda, che dopo la “liberalizzazione”, si cimentò nella commercializzazione e nell’utilizzo del memory-foam fu la Fagerdala World Foams che si imbatté in numerose difficoltà a causa dei costi eccessivi del Memory.

Quando, negli ultimi decenni, i costi di produzione sono andati via via riducendosi, il Memory a lento ritorno ha conosciuto  un crescente interesse da parte del mercato per le sue particolari caratteristiche di adattamento alle forme, assorbimento di pressione, energia e vibrazioni che ne hanno favorito l’utilizzo nella produzione di materassi e guanciali.

Caratteristiche del Memory

Il Memory è sostanzialmente un poliuretano prodotto con l’ aggiunta di altre sostanze che ne aumentano laviscosità e la densità. In funzione dei materiali usati e dunque della sua densità il Memory può risultare più o meno rigido, una caratteristica che ne influenza la durezza in funzione della temperatura. Il Memory, infatti, è un materiale termosensibile che si indurisce alle basse temperature e si ammorbidisce quando si scalda.

Quanto maggiore è la densità tanto più il materiale tenderà a prendere forma con il calore, piuttosto lentamente; se, al contrario, il Memory è meno denso sarà il peso a deformarlo in maniera sensibilmente più rapida.

Il Memory ha una struttura cellulare ad elevata traspirabilità, che gli permette di:

  • automodellarsi attraverso l’azione termica del corpo;
  • assorbire e distribuire gradualmente su un’ampia superficie il peso corporeo in modo uniforme e bilanciato;
  • minimizzare i punti di pressione.

Materassi in Memory

In materassi in Memory Foam si contraddistinguono per le loro elevate caratteristiche di ergonomia e confort. La schiuma viscoelastica consente al materasso di adattarsi perfettamente alla forma del corpo per poi ritornare allo suo stato d’origine una volta che il corpo viene tolto.

visco mano

A differenza dei materassai a molle o in lattice, che tendono sempre a rispondere al peso esercitato dal corpo con una spinta verso l’ alto, in virtù della loro elasticità,  quelli in Memory Foam ne sono totalmente privi. La spinta esercitata nei confronti di un “peso” è ridotta al minimo.

Il materasso, che in un primo momento sembra sostenuto, scende verso il basso e comincia a conformarsi tramite il calore e il peso del corpo. Si avverte, a questo punto, la sensazione di essere quasi in sospensione o in galleggiamento.

I materassi in memory sono sempre composti da due strati: il Memory vero e proprio, presente in superficie (o raramente da entrambi i lati) con una quantità non inferiore ai 5 cm, e uno strato sottostante che agisce da “indurente”, quasi sempre costituito da poliuretano espanso  o, in alternativa, da vari altri tipi di poliuretano (WaterlilyElasgumAcquatech, etc.) o molle. In base alla tipologia di indurente utilizzato il materasso risulterà duro o morbido, pesante o leggero, elastico o poco elastico. Se lo strato di memory è inferiore ai 5 cm ci si imbatterà in materassi di scarsa qualità il cui rendimento verrà altamente compromesso e la durata sarà inferiore a quanto solitamente nella norma.

Pregi di un materasso Memory:

  • asseconda le forme del corpo e il modo di dormire;
  • favorisce un’immediata sensazione di comodità e benessere;
  • agevola il rilassamento di nervi e muscoli;
  • elimina tensioni, contratture e il fastidioso senso di stanchezza;
  • contribuisce a prevenire patologie a carico della colonna vertebrale e delle articolazioni;
  • essendo microforato e ultratraspirante, il Memory crea un microclima equilibrato, ostile alla polvere e agli acari;
  • favorisce la traspirazione perché, per quanto il poliuretano sia di origine sintetica, esso è composto da celle aperte e traspiranti dove l’ aria è libera di fluire e l’ umidità può essere smaltita nel modo più corretto;
  • il Memory  rappresenta al momento il prodotto più robusto e duraturo presente sul mercato, purché rispetti dei minimi canoni qualitativi.