ACQUA Waterbeds

smart_system_acqua

Anche se qualcuno ancora oggi sorride nel sentir parlare di materassi ad acqua è ormai risaputo e comprovato che la qualità di questi materassi è davvero elevata.

Effettivamente nei decenni passati hanno conosciuto il boom soprattutto perché nell’immaginario collettivo venivano associati solo all’aspetto, per così dire, ludico del materasso…. e certamente le “le leggende metropolitane”, legate anche all’idea della scarsa tenuta del materasso, si sprecavano.

Oggi, questa tipologia di materasso, ha riconquistato il posto che merita nella graduatoria dei migliori materassi a cui affidare il nostro riposo. Il nostro corpo è costituito per il 60/70% da acqua ed essa è elemento imprescindibile di vita.

Già gli antichi greci, oltre 2000 anni fa, erano a conoscenza dei benefici derivanti dall’ utilizzo del materasso ad acqua e adoravano la sua capacità di offrire in ogni stagione una temperatura ideale per il riposo.

Questo materasso è, in effetti, fresco d’estate e caldo d’inverno, poiché dotato di sistemi per il controllo della temperatura, inoltre è provato, anche scientificamente, che l’utilizzo dei materassi ad acqua riduce di 3/4 volte il cambio della posizione durante il riposo (grazie all’ assenza di punti di pressione che, di solito, vanno ad incidere sulla circolazione sanguigna; stesso motivo per cui è anche un ottimo materasso antidecubito) aiutando così a prevenire le lesioni della spina dorsale e le cattive abitudini posturali, risultando di conseguenza estremamente ergonomico.

La base del materasso è solitamente perimetrata con una struttura di sostegno in spugna mentre la parte da riempire è dotata di chiusure ermetiche, rivestimenti sfoderabili e imbottiture.

Solitamente, questo materasso, è accompagnato da dettagliati libretti di istruzione al montaggio e alla manutenzione che facilitano molto le operazioni di installazione.

Come sempre esistono varie misure e non mancano le produzioni su misura ma di solito non è poi cosi difficile trovare la taglia giusta per il proprio letto. La manutenzione poi è abbastanza facile perché non comporta il cambio dell’acqua è sufficiente una disinfezione della stessa, ogni 10 mesi circa, con prodotti del tutto simili a quelli impiegati per la manutenzione delle piscine.

Il prezzo non è esattamente dei più accessibili, ma bisogna fare attenzione soprattutto ai prodotti importati dall’est e dall’Asia poiché potrebbero non avere le giuste garanzie di qualità.